Il progetto | Il partenariato | Le attività | La guida alle buone pratiche

Relazione di progetto

Il progetto si è svolto tra il 2015 e il 2016 ed è ora terminato.
Puoi scaricare la relazione completa da qui!

Il Comune di Santorso

Il Comune di Santorso ha una popolzione di circa 6.000 abitanti, ma grazie ad alcuni progetti coordina attività in una vasta area tra le Alpi e la Pinaura Padana con circa 100.000 abitanti. Attualmente, infatti, Santorso è capofila di diverse progettualità che coinvolgono diversi Comuni e un ampio numero di cittadini.

Il Comune di Santorso è l’ente capofila del Laboratorio Provinciale di Educazione Ambientale (nodo Infea) che propone attività didattiche, corsi, laboratori e iniziative sulle tematiche ambientali nelle scuole di tutta la provincia di Vicenza. In questo ruolo, Santorso è attualmente partner del progetto europeo Escar, nell’ambito del programma Erasmus.

Santorso è anche il soggetto capofila della Rete per le Politiche Giovanili dell’Altovicentino. La Rete coinvolge sei Comuni e organizza attività per giovani, anche sui temi dei beni comuni e dellla valorizzazione dell’ambiente. 

Il Comune di Santorso è impegnato nella costruzione di un nuovo modello di governance territoriale con l’obiettivo di coinvolgere gli stakeholders locali sui temi della riconversione ecologica. L’area dell’Altovicentino, infatti, ospita la più grande area industriale del nord Italia, con la presenza di più di 5.800 piccole e medie imprese che lavorano in particolare nei settori della meccanica, della meccatronica, del packaging e della produzione di macchinari.

Nella primavera del 2013 si è chiuso un progetto europeo finanziato nell’ambito del programma Intelligent Energy che parlava di questi temi e che aveva partner in Italia, Germania, Grecia, Romania e Bulgaria. Il capofila era l’Itis Rossi di Vicenza.

Su queste tematiche il Comune promuove una serie di eventi culturali come, per esempio, la Scuola dei Beni Comuni, finalizzata a coinvolgere i cittadini nel dibattito sui beni comuni, e Innovazione in Comune, finalizzato a coinvolgere amministratori e dipendenti degli enti locali e a fornire loro nuove conoscenze.

Nel febbraio 2014 il Consiglio Comunale di Santorso ha approvato il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) dopo aver adottato, nel 2012, la visione strategica “Santorso 2020”. L’obiettivo del piano è costruire una comunità integrata e sostenibile che lavora per la conversione ecologica e l’equità sociale. Nell’ambito del PAES sono stati ottenuti diversi finanziamenti, su fondi regionali e comunitari, per l’implementazione delle azioni.

Sito web istituzionale | Facebook | YouTube |  Flickr

Il Laboratorio Provinciale di Educazione Ambientale

Le finalità principali del Laboratorio sono:

  1. promuovere e/o realizzare interventi educativi in ambito provinciale;
  2. assicurare la massima diffusione a livello provinciale di informazione e documentazione prodotta in tema di educazione e di informazione ambientale dalla regione e dal centro di coordinamento regionale per l’educazione ambientale.
  3. fungere da collettore di tutte le iniziative realizzate a livello provinciale in tema di educazione ambientale

Il Laboratorio ha sede presso la Casa del custode di Villa Rossi, ancora oggi un simbolo di innovazione, come lo fu ai tempi di Alessandro Rossi.
Ambiente ed innovazione tecnologica è infatti il binomio attorno al quale si sviluppa questo progetto che ha nella Casa del custode di Villa Rossi il luogo in cui coniugare passato e futuro e sviluppare il nuovo Laboratorio di educazione ambientale.

Advertisements